Home » Notizie » BIA, bassa intensità assistenzale: nuovo progetto alla Fondazione Turati di Gavinana

BIA, bassa intensità assistenzale: nuovo progetto alla Fondazione Turati di Gavinana

di Fondazione F.Turati Onlus | 4 febbraio 2015

BIA, un nuovo progetto per la bassa intensità assistenziale alla Turati di Gavinana

BIA, un nuovo progetto per la bassa intensità assistenziale alla Turati di Gavinana

La Regione Toscana ha accolto i tre progetti presentati dalla Società della Salute pistoiese per l’attivazione di moduli sperimentali “a bassa intensità assistenziale” per anziani non autosufficienti. Tra questi, uno riguarda il Centro socio-sanitario della Fondazione Turati a Gavinana, sulla Montagna Pistoiese.
Si tratta di 20 posti letto con i quali sarà possibile dare risposte a coloro che hanno un bisogno di assistenza prioritariamente sociale e che presentano un grado di complessità infermieristica e di disabilità funzionale tale da rendere eccessivo, e dunque inappropriato, un ricovero nei moduli base delle RSA, ma insufficiente – e quindi anche in questo caso inadeguato – un ricovero in strutture pensate per l’assistenza a persone autosufficienti. Il modulo a bassa intensità assistenziale, dunque, ampliando la gamma dei servizi e ottimizzando l’utilizzo delle risorse sul territorio, consentirà al cittadino di veder soddisfatta, a costi più contenuti, la propria esigenza di ricorrere ad un’assistenza di tipo residenziale conforme al tipo di bisogno rilevato.
Tale accoglienza sarà finalizzata a contrastare il decadimento funzionale e la disabilità, promuovendo stili di vita sani e fornendo stimoli all’attività fisica e relazionale.

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati