Home » Notizie » Il Tondo racconta la sua storia

Il Tondo racconta la sua storia

di Elena Pianorsi | 3 agosto 2016

E’ tornato fruibile per cittadini e turisti, dopo gli interventi straordinari effettuati il mese scorso, il Tondo di Zagarolo, il piccolo anfiteatro di forma ellittica datato I sec. d.C. che anticamente era usato come palestra per l’allenamento dei gladiatori.

Venerdì 5 agosto alle ore 21.30 sarà possibile visitare il sito archeologico, previa prenotazione da effettuarsi tramite mail a: ufficiostampa@comunedizagarolo.it. L’appuntamento è alle ore 21.00 presso il parcheggio della Fondazione “F. Turati” in località Colle del Pero.

Sarà l’attore Massimo Foschi, accompagnato all’organetto da Alessandro D’Alessandro, che, dando vita al Tondo come fosse lo stesso monumento a parlare, racconterà le origini e la storia del sito in un gioco di luci, suoni e colori molto suggestivo.

L’accesso al Tondo, come tiene a precisare l’Amministrazione comunale di Zagarolo, deve essere rigorosamente limitato per ragioni di tutela del bene archeologico. Da qui la necessità della prenotazione. E’ comunque intenzione del Comune replicare in futuro l’ iniziativa proprio per dare modo a tutti coloro che lo desiderano di visitare quello che è indubbiamente un sito archeologico fra i più importanti dei Castelli Romani e Monti Prenestini. La Fondazione Turati, che è adiacente al sito archeologico, ha dato al Comune la più ampia disponibilità ad usare le sue sale e i suoi spazi per iniziative di sostegno alla fruibilità del luogo per i turisti.

 

Elena Pianorsi segue, in Turati, le attività di comunicazione nonché tutte le attività relative ai convenzionamenti con enti e fondi assicurativi.