Home » Notizie » “Le donne reggono il mondo”. A Pistoia un mese di eventi

“Le donne reggono il mondo”. A Pistoia un mese di eventi

di Fondazione F.Turati Onlus | 6 marzo 2012

Ha per titolo “Le donne reggono il mondo” la rassegna organizzata dal Comune di Pistoia in occasione dell’8 marzo, la Festa della donna. Si tratta di undici appuntamenti che hanno preso il via giovedì primo marzo e si concluderanno il 30 dello stesso mese. In programma riflessioni, presentazioni di libri, poesia, musica e proiezioni che avranno lo scopo di dare valore ai saperi, alle competenze, alle intelligenze del mondo femminile. Segnaliamo, tra le altre iniziative, la proiezione il giorno 30 del documentario “Vittorio, Capitan Pistone… e tutti gli altri”, regia Mara Consoli, sul tema dell’Alzheimer.

Ecco in dettaglio gli eventi:

Giovedì primo marzo alle 18
nella saletta incontri dell’assessorato alla cultura in via Sant’Andrea 16 Elena Sisti rifletterà sul libro che ha curato insieme a Beatrice Costadal titolo, appunto, “Le donne reggono il mondo. Intuizioni femminili per cambiare l’economia” per l’edizione Altreconomia. All’iniziativa sarà presente Barbara Lucchesi, assessore alle pari opportunità. Elena Sisti si occupa di ricerca economica ed è esperta in particolare di sviluppo e sostenibilità. Le pagine del libro sono un punto di vista, diverso e plurale, per comprendere i motivi di tali diseguaglianze e “cucinare” un futuro diverso. Dodici conversazioni per dare voce alle intuizioni di esperte e studiose le cui opinioni spesso si perdono tra quelle gridate degli uomini e che raccontano un’altra economia, fatta non solo di profitti ma di relazioni, di cura delle intuizioni, di attenzione alle generazioni future. Al termine dell’incontro verrà offerto un aperitivo con prodotti del Commercio Equo e Solidale.

Il 7 e l’8 marzo sono in programma tre pomeriggi di festa, tutti dalle 15.30 in poi nello spazio “Incontrarci” di Bottegone (il 7 marzo) cura della Circoscrizione 2 e dell’Auser di Bottegone, all’“Argine” di Bonelle (8 marzo )a cura della Circoscrizione 1, dell’ANTESA e dell’AUSER Filo D’Argento, e all’Angolo” delle Fornaci (8 marzo) l’Angolo a cura della Circoscrizione 2, Anteas – Auser- Filo D’Argento, Croce Rossa, Coordinamento Donne, SPI-CGIL, FNP-CISL, UILP-UIL. Il rinfresco all’Angolo verrà offerto dalla sezione soci della Coop di Pistoia.

Sabato 10 marzo alle 17 nella saletta incontri dell’assessorato alla cultura verrà presentato il numero 91 di Leggendaria dal titolo “Sensibili guerriere” più il supplemento “Per un pink new deal”. Interverranno la direttrice di Leggendaria Anna Maria Crispino e Serena Ferraiolo, una “Sensibile guerriera”. Introdurrà Anna Lia Galardini, presidente dell’associazione Crescere. La rivista bimestrale Leggendaria. Libri Letture, Linguaggi è una testata autonoma e indipendente nata nel gennaio 1997 ideata e diretta da Anna Maria Crispino, prodotta da una nucleo redazionale che si avvale della collaborazione di studiose e appassionate, di giornaliste e scrittrici, senza escludere firme maschili. Il numero di gennaio febbraio 2012 è un doppio fascicolo e nel dorso maggiore ospita racconti di una generazione, quella delle giovani donne: ne sono state interpellate più di una trentina dando loro ampia libertà di raccontarsi.

Giovedì 16 marzo alle 21 nel Palazzo del Tau in corso Silvano Fedi, 28 si terrà lo spettacolo Sono nata il ventuno a primavera, omaggio in poesia e musica a Alda Merini, con Maria Celeste Benedetto, voce, Luciano Vannucci, pianoforte, Elisabetta Iozzelli, letture di poesie di Alda Merini. Ad introdurre sarà Gian Piero Ballotti. Le poesie di Alda Merini sono state musicate dal maestro Giovanni Nuti e Maria Celeste Benedetto.

Martedì 20 marzo alle 16.30 nella Fabbrica delle Emozioni in via Antonelli 305
sarà presentato il volume di Flora Gestri Greco dal titolo Ipazia. Scienziata massacrata dal Clero e le altre (Ed. Il Pozzo di Micene, 2011). Parleranno Mina Barbato, segretaria SPI CGIL di Pistoia e Laura Contini, dirigente dei servizi sociali del Comune di Pistoia. Sarà presente l’autrice. Il volume è un interessante saggio sulla figura di Ipazia, filosofa, matematica, astronoma: l’unica donna cui fu conferita in Alessandria la facoltà di insegnamento. Spirito libero e altamente scientifico, fu fatta torturare dal Patriarca Cirillo. Come Ipazia, sottolinea nel volume l’autrice, moltissime altre donne di scienza furono perseguitate e poi uccise perché ritenute streghe o vicine al demonio. Da più parti ci si chiede dunque: come sarebbe stato il mondo se queste donne non fossero state ostacolate dagli istituti di potere?

Giovedì 22 marzo alle 21 nella sala della scuola di musica comunale T. Mabellini a Villa di Scornio, in via Dalmazia 356, si svolgerà un concerto di arie da opere liriche del soprano Elena Martemianova accompagnata al pianoforte da Alessandro Barneschi. Titolo della serata Vissi d’arte….vissi d’amore. Elena Martemianova si è laureata direttore di coro e pianoforte nel 1996 presso il conservatorio di Kaliningrad (Russia). Nel 2003 si laurea presso l’Accademia della Musica di Rimsky-Korsakov in San-Pietroburgo (Russia), nella facoltà di Cantante d’Opera. Vincitrice di prestigiosi concorsi sia in Russia che in Europa, nel 2009-2010 riceve il premio “Amici di Alberto Sordi” come migliore cantante lirica (Roma). Si esibisce in concerti e recital in tutto il mondo, dalla Russia, Polonia, Bulgaria, fino a Israele e Giappone.

Venerdì 23 marzo alle 21 nella saletta degli incontri dell’assessorato alla culturaè in programma un incontro con Annalisa Marinelli, “Cura e polis – Ripensare la città a partire dalla pratica quotidiana dello spazio urbano”. Introdurrà Silvia Ginanni, assessore all’urbanistica del Comune. Annalisa Marinelli, autrice del volume Etica della cura e progetto edito da Liguori, è architetto e svolge e pubblica studi in urbanistica di genere. Promuove la cura come una competenza femminile sul mondo e un punto di vista privilegiato sulla città. Studia politiche, prassi e soluzioni che apportino accessibilità e pari opportunità nella progettazione e organizzazione degli spazi urbani e sociali; lo fa in qualità di consulente, formatrice, e, nell’ambito della comunicazione, attraverso pubblicazioni, attività seminariali, realizzazioni di eventi.

Giovedì 29 marzo alle 18 al Centro Culturale il Funaro (via del Funaro 16/18) si svolgerà, a una anno dal terremoto che scosse il Giappone, la cerimonia del tè con con la maestra Shimura Senkei della Dai Nihon Chadou Gakkai. Shimura Senkei vive ed insegna l’arte del tè a Fukushima, nella sua tenuta di campagna. L’iniziativa è in collaborazione con LAILAC Associazione Culturale Giapponese, il Centro Culturale il Funaro e il Circolo Legambiente di Pistoia.

Infine venerdì 30 marzo alle 21 nella saletta degli incontri dell’assessorato alla cultura ci sarà la proiezione del documentario Vittorio, Capitan Pistone… e tutti gli altri per la regia di Mara Consoli. Ad intervenire sarà Carla Breschi, medico specialista in oncoematologia. Sarà presente la regista. Laureata in storia e critica del cinema, Mara Consoli ha collaborato per più di dieci anni con il settore Ricerca, Promozione e Sviluppo di Rai curando le campagne promozionali dei programmi di punta della rete e realizzando, in qualità di autrice e regista, numerosi back-stage e programmi di promozione. Nel luglio del 2011, dopo sei anni, termina la lavorazione di “Vittorio, Capitan Pistone e tutti gli altri”, un documentario autoprodotto sull’alzheimer che, ancor prima di essere ultimato, ha suscitato grande interesse tra gli “addetti ai lavori”: se ne sono infatti occupati Racconti di vita, condotto da Giovanni Anversa e Speciale TG1, condotto da Monica Maggioni. La serata è in collaborazione con l’AIMA (Associazione Italiana Malati di Alzheimer) di Pistoia.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati