Il territorio

Vieste è il comune più orientale del comune del Gargano, nella provincia di Foggia, in Puglia. Il paese sorse su un promontorio roccioso che si allunga verso il mare. All’inizio di una delle sue splendide spiagge, quella detta “del castello”, sorge un mastodontico monolite calcareo alto circa 25 metri che prende il nome di “Pizzomunno”, frutto inconsueto dell’erosione del vento e del mare. E’ uno dei simboli che hanno trasportato l’immagine di Vieste e del Gargano nel mondo intero, insieme alla leggenda popolare che l’accompagna. Si narra, infatti che “Pizzomuno” sia un giovane pescatore tramutato in roccia da sirene gelose che mal sopportavano il suo amore per una dolce fanciulla del luogo. Ogni cento anni, in una notte di luna piena, come d’incanto, l’enorme roccia si trasforma e riacquista le sembianze umane. “Pizzomuno” torna così ad amare la sua diletta fino all’alba quando l’incantesimo si rompe.
Anche il centro storico, d’origine medievale, merita di essere visitato. Dal maestoso castello svevo, alla splendida basilica cattedrale. Altro tassello di storia, fatta purtroppo di martiri e di sangue, è la “chianca amara”, grosso frammento di roccia, così detta perché su di essa furono decapitati centinaia di innocenti cittadini viestani ad opera di feroci bande turche che capeggiate da Dragut Rais che nel luglio del 1544 assalirono il paese, saccheggiandolo, portando morte e distruzione.
Vieste è indubbiamente una delle perle del Gargano, per le sue numerose strutture ricettive. Queste sono quasi tutte dislocate lungo i 40 Km di costa di cui è composto il territorio e dove è facile perdersi nelle bellezze del paesaggio, soprattutto quello più esposto al mare, che presenta un incantevole litorale, fatto di grotte, anfratti, baie e spiagge sabbiose e ghiaiose.