Home » Notizie » Montagna Pistoiese: arriva l’Ecomuseobus

Montagna Pistoiese: arriva l’Ecomuseobus

di Fondazione F.Turati Onlus | 11 luglio 2012

Dal 14 luglio al 31 agosto tutti in bus alla scoperta della cultura e delle tradizioni della Montagna Pistoiese.Un programma di 13 giornate a tema, tra luglio e agosto, con tante visite guidate, proposte culturali, concerti e degustazioni e un bus gratuito e appositamente riservato.
Tredici giornate speciali per visitare la Montagna Pistoiese, a bordo dell’ EcomuseoBus, alla scoperta delle bellezze e delle tradizioni storiche, culturali e gastronomiche del nostro Appennino.
A partire dal prossimo sabato 14 luglio arriva EcomuseoBus, un progetto ideato e finanziato dalla Provincia di Pistoia insieme alla Camera di Commercio di Pistoia, in collaborazione con l’Associazione Ecomuseo della Montagna Pistoiese e con la Rete di Vetrina Toscana.
L’iniziativa è stata presentata questa mattina, mercoledì 11 luglio, presso la Sala Nardi della Provincia di Pistoia, in Piazza S. Leone, alla presenza dell’Assessore provinciale alla Cultura, Lidia Martini, del Presidente della Camera di Commercio di Pistoia, Stefano Morandi e per la Rete Vetrina Toscana dei rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti.
Il progetto nasce con l’obbiettivo di promuovere le risorse culturali, turistiche e commerciali tipiche della Montagna Pistoiese e prevede, dal 14 luglio fino al 31 agosto, una serie di giornate, tredici in tutto, per visitare i luoghi di maggior interesse del nostro Appennino, con un programma di volta in volta diverso e ricco di visite guidate, concerti, passeggiate e degustazioni di prodotti tipici (le degustazioni sono a pagamento).
La novità è che, ad accompagnare i visitatori, sarà l’Ecomuseobus, ovvero un bus gratuito e appositamente riservato, che raccoglierà i turisti nei principali centri della nostra montagna: Abetone, Cutigliano, San Marcello, Gavinana, Maresca, Campo Tizzoro e Pracchia.
La maggior parte delle proposte è fattibile anche partendo dalla Stazione di Pistoia e raggiungendo, per mezzo della linea ferroviaria Porrettana, la Stazione di Pracchia, dove l’EcomuseoBus aspetterà i partecipanti per la partenza.
Ecco tutte le proposte formulate per le 13 giornate di EcomuseoBus.
– Sabato 14 luglio: “Val di Lima. Arte Flora e Ingegno”, con visite guidate al Museo Diocesano d’Arte Sacra di Popiglio, al Bosco Ritrovato di Mammiano e al Ponte Sospeso;
– Sabato 21 luglio: “Tre Itinerari dell’Ecomuseo lungo la strada Ximeniana. Ghiaccio, Ferro e Natura”, con visite alla Ghiacciaia della Madonnina, alla Stazione di Posta Leopoldina de Le Piastre, al Polo didattico del Ferro di Pontepetri e al Centro Naturalistico di Campo Tizzoro
– Venerdì 27 luglio: “Tutto da una pecora. Pastorizia e antichi mestieri sulla Montagna pistoiese”, con visita al Museo della Gente dell’Appennino Pistoiese e alla Fattoria didattica “I Taufi” del Melo
– Sabato 28 luglio: ”Sulla via Francesca della Sambuca”, alla scoperta della Via Francesca della Sambuca, con camminata lungo la via Francesca da Pàvana fino al Castello di Sambuca
– Venerdì 3 agosto: “L’Orto Botanico Forestale con il Festival del Mirtillo”, un pomeriggio all’Orto Botanico Forestale dell’Abetone e al Festival del Mirtillo
– Sabato 4 agosto: “Musica e Sapori sulla Montagna Pistoiese”, un pomeriggio e serata alla scoperta dei suoni e dei sapori della Montagna Pistoiese con visita alla Fattoria didattica “I Taufi” del Melo e, a seguire, concerto del Festival Itinerari Musicali-Sentieri Acustici al Serrettone.
– Venerdì 10 agosto: “Castagne e Carbone in Val d’Orsigna”, con visite guidate allo Stabilimento Acqua Silva di Pracchia e alla via della Castagna e del Carbone di Orsigna
– Sabato 11 agosto: “Tradizioni e Avventura sulla Montagna Pistoiese”, con visita al Museo della Gente dell’Appennino Pistoiese e trasferimento a Doganaccia. E’ possibile prolungare la visita pernottando presso il Lago Scaffaiolo per assistere al concerto di violino all’alba di domenica 12 agosto, organizzato nell’ambito del Festival Sentieri Acustici
– Venerdì 17 agosto: “Val di Lima: un Ponte fra arte e storie di vita dell’Appennino Pistoiese”,con visite guidate al Museo Diocesano d’Arte Sacra di Popiglio e al Ponte Sospeso.
– Sabato 18 agosto: “Poesia, Castagne e arte contemporanea: itinerando a Cutigliano”, a Pian degli Ontani per passeggiata nel parco letterario dedicato alla poetessa pastora Beatrice Bugelli. A seguire visite ai principali monumenti di Cutigliano.
– Venerdì 24 agosto: “Tesori nascosti a Gavinana”, un pomeriggio a Gavinana con visite guidate a Palazzo Achilli e alla chiesa di Santa Maria Assunta, dove si trova l’antico organo monumentale, oggi restaurato e perfettamente funzionante.
– Sabato 25 agosto: “tre itinerari dell’Ecomuseo lungo la strada Ximeniana: ghiaccio, ferro e natura”, con visite alla Ghiacciaia della Madonnina, alla Stazione di Posta Leopoldina de Le Piastre, al Polo didattico del Ferro di Pontepetri e al Centro Naturalistico di Campo Tizzoro.
– Venerdì 31 agosto: “A Pratorsi sotto le stelle”, un pomeriggio con escursione da Pratorsi alla Maceglia e serata all’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese per l’osservazione delle stelle.
Per partecipare alle iniziative in programma è necessaria la prenotazione, entro le ore 12 del giorno precedente alla partenza. Basta chiamare il numero verde: 800 974 102, attivo dal martedì alla domenica ore 10.00-12.00 e16.00-19.00.
Tutte le informazioni utili sulle visite e soprattutto sugli orari dell’ EcomuseoBus (partenze, arrivi e coincidenze con il treno), sono visibili sul sito della Provincia di Pistoia: www.cultura.pistoia.it
“Si tratta di un progetto fortemente voluto dalla Provincia per la valorizzazione delle risorse della nostra montagna, che ha visto la piena condivisione e l’importante contributo della Camera di Commercio, con la collaborazione anche della Rete Vetrina Toscana – spiega l’assessore alla cultura della Provincia di Pistoia, Lidia Martini – L’Ecomuseo della Montagna Pistoiese è oggetto di sempre maggior interesse, didattico, da parte delle scuole, e turistico, da parte dei tanti visitatori e dei media di settore, con i suoi percorsi a tema e i poli museali, che promuovono e testimoniano la ricchezza paesaggistica, culturale e storica della montagna pistoiese. In questo contesto si inserisce l’iniziativa di Ecomuseobus, che vuole rappresentare un ulteriore invito al turista per visitare la montagna, usufruendo di bus gratuiti e anche attraverso la Ferrovia Porrettana, come collegamento fra la stazione di Pistoia e quella di Pracchia. Ancora una volta la collaborazione fra gli attori del territorio si è rivelato un valore aggiunto per la promozione delle risorse turistiche e culturali del territorio”.
“Ancora una volta Camera di Commercio e Provincia di Pistoia insieme per la valorizzazione del territorio – ha aggiunto il Presidente della Camera di Commercio di Pistoia, Stefano Morandi – Sono molteplici le finalità di questo progetto che vanno dalla valorizzazione e promozione al rispetto per la montagna e per i suoi splendidi scenari naturali. Con Ecomuseobus abbiamo cercato di offrire a cittadini e turisti una concreta soluzione, ad impatto “zero” sul fronte economico, sviluppata verso una mobilità dolce, disincentivando, quindi, il turista dall’utilizzo della propria autovettura, spingendolo verso un servizio pensato e strutturato proprio per il soddisfacimento delle sue esigenze.Tredici appuntamenti dedicati alla tradizione, alla cultura ed alla storia dei nostri paesaggi montani”.

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati