Home » Notizie » Nei supermercati arriva “Superman”: e li rende accessibili

Nei supermercati arriva “Superman”: e li rende accessibili

di Fondazione F.Turati Onlus | 12 maggio 2012

SUPERmarkets Meet Accessibility Needs, che significa”I supermercati vanno incontro alle esigenze di accessibilità”: il progetto, nato in Francia, arriva sperimentalmente in Italia e Germania. Prevede un percorso formativo per il personale dei supermercati, che permetta di offrire adeguata accoglienza, ascolto e accompagnamento a persone con difficoltà mentali o affette da Alzheimer. La presentazione alla fiera dell’accessibilità, “Reteach Italia”, che si svolgerà a Milano dal 24 al 27 maggio.

Ci sarà anche il progetto Superman, domenica 27 maggio alle 16.30, a Reatech Italia, fiera dedicata ad accessibilità, inclusione e autonomia. Alla sua prima edizione italiana, la fiera si avvale dell’esperienza ultradecennale di Reatech Brasile, l’evento leader in Sud America che Fiera Milano organizza a San Paolo. E Reatech Italia, organizzata nel centro espositivo di Rho dal 24 al 27 maggio 2012, oltre alle tradizionali “aree espositive” articolate in settori specifici, proporrà momenti di confronto attraverso convegni, workshop e iniziative formative. Uno di questi workshop sarà dedicato proprio al progetto Superman. Si tratta di un progetto che guarda il tema dell’accessibilità dalla parte delle persone con disabilità mentale o affette da Alzheimer o, più in generale, con difficoltà di comprensione, di comunicazione, di lettura, di orientamento spazio-temporale. Superman sta per SUPERmarkets Meet Accessibility Needs (che significa “I supermercati vanno incontro alle esigenze di accessibilità”) e si ispira a un’esperienza avviata in Francia nel 2007 da Unapei (Unione nazionale di associazioni di genitori, di persone con disabilità mentale e dei loro amici) che i promotori vogliono trasferire anche in Italia e Germania.

“In un’ottica di accessibilità per tutti, Superman prevede – spiegano i promotori – per il personale di alcuni supermercati italiani e tedeschi la partecipazione a un percorso formativo che permetta loro di offrire adeguata accoglienza, ascolto e accompagnamento a persone con difficoltà mentali. Un consulente esterno della rete europea Reveal validerà questo percorso tramite il sistema pilota Level 5 che certifica le competenze acquisite nell’ambito dell’apprendimento non formale. A conclusione del progetto, ai supermercati aderenti sarà riconosciuto un simbolo di accessibilità, come prova del loro impegno per una società sempre più accessibile”. L’auspicio è che “il modello di accessibilità fosse adottato non solo da altri supermercati ma anche da enti di pubblica utilità quali poste, banche, amministrazioni pubbliche, strutture ricettive, servizi di trasporto ecc. sia a livello nazionale sia europeo”. Per fare questo occorre “sviluppare un ampio consenso, sia a livello nazionale sia europeo, e coinvolgere nel percorso di accessibilità l’intera catena di vendita, altri servizi pubblici e sociali, istituzioni, come già sta avvenendo in Francia”. Superman è promosso dalla cooperativa sociale Kara Bobowski ed è uno dei 22 progetti ammessi a finanziamento sui 131 presentati all’Isfol – Agenzia nazionale italiana Leonardo da Vinci, all’interno del programma europeo per la formazione e l’innovazione.

di Elisabetta Proietti da Superabile.it

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati