Home » Notizie » Presentazione del numero 2 della Newsletter

Presentazione del numero 2 della Newsletter

di Fondazione F.Turati Onlus | 21 gennaio 2012

“Nel bianco altero profilo sul Gargano tra ulivi di macchia, ginestre e un doppio azzurro di cielo e mare, una ragione diversa e confortevole di intendere la vita”
Cari Amici,
inizio non casualmente la presentazione di questo secondo numero della nostra Newsletter, nuovo strumento di interazione che ha già avuto positivi riscontri da parte dei suoi fruitori, con le parole di Antonio Cariglia, fondatore della Turati, che fortemente volle, agli inizi degli anni ’80, la nascita del Centro Socio Sanitario di Vieste, sua città di origine, come vera tangibile risposta all’allora crescente “fenomeno” dell’emergenza anziani. Come potrete leggere nello speciale che qui pubblichiamo, esso rappresenta infatti una realtà unica ed innovativa, che coniuga l’assistenza sociale e sanitaria al turismo per tutti.
Ed in questa nostra seconda edizione vogliamo parlarvi proprio del Centro di Vieste e del suo fondatore, Antonio Cariglia. Ma non solo: dopo il periodo di feste continuano incessanti le attività pensate dai nostri operatori per gli ospiti dei centri di Gavinana e Vieste, delle quali vi diamo conto nelle notizie che seguono, unitamente al bel successo dei bambini di Gavinana che, con il loro presepe, hanno vinto il concorso indetto dal quotidiano locale Il Tirreno.
Infine pubblichiamo una recentissima indagine promossa dai sindacati dei pensionati aderenti alla CGIL ed effettuata in strutture residenziali di tutto il territorio, unitamente ad una nostra nota di commento a cura di Giancarlo Magni. I numeri che emergono sono allarmanti, così come lo erano quelli emersi dalla nostra recente indagine. Orgogliosamente possiamo affermare, però, di non rientrare nella media bensì di rappresentare, nell’insieme, un sistema di eccellenza e di vero punto di riferimento.
Vi ricordo che chi desiderasse avere maggiori informazioni può visitare il nostro sito www.fondazioneturati.it e la nostra pagina su Facebook. Chi invece non volesse più avere nostre comunicazioni può tranquillamente cancellarsi da questo servizio attraverso l’apposito link in calce.
Buona lettura,
Nicola Cariglia
Presidente Fondazione Turati

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati