Home » Notizie » Turati, un forte impegno per la formazione

Turati, un forte impegno per la formazione

di Fondazione F.Turati Onlus | 14 maggio 2018

formazione

3 corsi di aggiornamento e formazione nel mese di Maggio. Ultimo appuntamento sabato 26 e domenica 27 a Gavinana.

Ha preso il via con il mese di maggio l’attività di formazione e di aggiornamento decisa dal Comitato scientifico della Fondazione “F. Turati”, presieduto dal Prof. Vincenzo Maria Saraceni dell’Università La Sapienza di Roma. Due gli appuntamenti già svolti. Una giornata di formazione su “Psicologia e psicopatologia dell’anziano”, che, per il solo personale interno della Turati, si è tenuto nella giornata di venerdì 4 maggio al Centro socio-sanitario di Gavinana, a tenere le lezioni medici e professori dell’equipe di psichiatria dell’ospedale Careggi di Firenze,  e le 14 ore teorico-pratiche sul “Dolore cronico e riabilitazione” che si sono tenute sabato 12 e domenica 13 maggio presso la Dynamo Camp di Limestre, docenti lo stesso Prof. Saraceni e il Dott. Zangrando, del Policlinico Umberto I di Roma. Completerà il ciclo il corso di formazione teorico-pratico “Possibilità terapeutiche per il dolore acuto e cronico” che si terrà sabato 26 e domenica 27 maggio presso il Centro socio-sanitario di Gavinana. Docenti il Prof. Santamato, membro del Comitato scientifico della Fondazione e titolare di cattedra all’università di Foggia, il dott. Imbriaco, fisiatra e direttore sanitario della Turati di Gavinana, e i fisioterapisti Luca Breschi, Federica Marini e Luca Palma.

Un programma intenso che costituisce però solo la prima fase di tutta una serie di appuntamenti di carattere medico, scientifico e culturale che la Fondazione Turati intende mettere in campo per contribuire ad una formazione sempre più aggiornata di quanti operano nel settore della riabilitazione e dell’assistenza agli anziani, in modo particolare di quanti operano nelle strutture della Turati.

Sarà anche premura della Fondazione stampare i testi di tutte le lezioni per metterli poi gratuitamente a disposizione di quanti interessati.

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati