Home » Notizie » Monica Menchi è Billie Holiday in “Strange Fruit”

Monica Menchi è Billie Holiday in “Strange Fruit”

di Fondazione F.Turati Onlus | 13 luglio 2018

Monica Menchi

Giovedì 19 luglio alle ore 20,30 l’attrice e regista Monica Menchi – direttrice artistica di “In-canti sotto la luna”, la rassegna che la Fondazione Turati promuove a Gavinana – sarà in scena a Pistoia, alla Fortezza Santa Barbara, dove vestirà i panni di Billie Holiday.

Forse la cantante statunitense Billie Holiday è sconosciuta al grande pubblico, ma gli intenditori, quelli veri, la ricordano come una tra le più grandi interpreti della musica jazz e blues. Una vita breve (morì a 44 anni) piena di sofferenze, riusci con il canto ad emergere e a dare un senso alla propria esistenza, purtroppo i suoi problemi di dipendenza da alcool e droghe minarono la sua voce e la fecero uscire prematuramente di scena, ove con il canto aveva dato voce alla situazione di discriminazione razziale nella quale vivevano le persone di colore.

L’attrice Monica Menchi, con lo spettacolo “Strange Fruit”, presta la propria voce narrante alla cantante americana. Con gli attori del suo gruppo mette in scena la vita di Billie Holiday con le debolezze, la dolcezza, i turbamenti di un’artista che ha fatto della canzone uno strumento di riscatto. Affiancata da Daniele Biagini al pianoforte, sarà appunto l’attrice pistoiese a ricordarci il canto e la melodia di Bille Holiday, con Antonella Grumellini, Rebecca Scorcelletti e Silvia Benesperi accompagnate da Alessandro Antonini al contrabbasso e da Matteo Fagioli al saxofono.

Lo spettacolo si terrà giovedì 19 luglio alle ore 20,30 presso la Fortezza Santa Barbara di Pistoia e rientra nella attività legate alla rassegna “Estate in Fortezza“. Sarà un’occasione per ricordare un grande artista che, nonostante una vita densa di sofferenze emarginazione e violenza, ha saputo con il talento della sua voce, lanciare un messaggio di speranza per un mondo migliore. Con questo spettacolo, Monica Menchi e i suoi ragazzi hanno voluto riprendere tale messaggio per condividerlo con le nuove generazioni.

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati