Home » In evidenza » A Pistoia si è tenuta la 2° conferenza scientifica “Giancarlo Piperno”

A Pistoia si è tenuta la 2° conferenza scientifica “Giancarlo Piperno”

di Fondazione F.Turati Onlus | 3 dicembre 2018

Piperno

Tumore polmonare al centro della seconda conferenza scientifica dedicata al dottor Piperno. Sottolineata l’importanza della prevenzione ed illustrate le nuove tecniche radiologiche e chirurgiche.

Organizzata dalla Fondazione “F. Turati”, con il patrocinio del Comune di Pistoia e dall’Asl Toscana Centro, si è tenuta la 2° conferenza scientifica dedicata alla memoria del dottor Giancarlo Piperno, radiologo, oncologo e membro del Consiglio di amministrazione della Turati. Tema del convegno «La diagnosi precoce del tumore polmonare», argomento che è stato una costante nel lavoro scientifico di Piperno.

A coordinare i lavori il direttore dell’ospedale S. Jacopo, il dottor Giacomo Corsini, e il presidente del Comitato scientifico della Turati, il professor Vincenzo Maria Saraceni. Quattro le relazioni: «Il polmone e l’ambiente», con il professor Massimo Pistolesi, dell’Università di Firenze, introdotto dal professor Giulio Masotti; «Fumo e neoplasie polmonari», con il professor Francesco Pistelli, Università di Pisa, introdotto dal dottor Alessandro Fabbri, ospedale S. Jacopo; «Screening radiologico delle neoplasie polmonari», con la dottoressa Giulia Picozzi, ospedale Careggi, presentata dalla dottoressa Letizia Vannucchi, ospedale S. Jacopo; «La chirurgia mini invasiva delle neoplasie polmonari» con il dottor Alessandro Gonfiotti, ospedale Careggi, introdotto dal dottor Sandro Giannessi, ospedale S. Jacopo.

Gli interventi hanno trattato, da vari punti di vista, tutta la vasta tematica delle neoplasie polmonari. Dall’impatto che inquinamento ambientale e fumo hanno sui nostri polmoni all’importanza di effettuare screening radiologici mirati nel caso della comparsa di noduli, anche se di piccole dimensioni, alle nuove tecniche operatorie che permettono di intervenire chirurgicamente in modo poco invasivo.

Tutte le relazioni saranno stampate dalla Fondazione Turati e messe a disposizione di operatori sanitari e persone interessate.

Ufficio Comunicazione della Fondazione F.Turati